31 dicembre 2014

UFO esce dal vulcano Popocatépetl il 28 dicembre 2014

Il vulcano Popocatepetl in Messico non finisce mai di stupire visto che decine di testimoni hanno filmato uno strano oggetto che sembrava entrare e uscire dalla bocca del vulcano .

Non e’ escluso che cio’ che e’ stato visto potrebbe essere semplicemente lo sbuffo emesso dal vulcano che per via delle temperature estremamente basse avrebbe assunto una curiosa forma circolare. Qualora non fosse un piccolo ammasso di vapore allora il fenomeno può essere aggiunto al vasto elenco di oggetti strani e sconosciuti che sono stati visti in prossimità del vulcano negli ultimi anni.



29 dicembre 2014

Ministero del Lavoro Brasiliano riconosce la nuova professione dell'ufologo

In un'azione senza precedenti, le ONG del paese hanno inoltrato una richiesta al Ministero del Lavoro e dell'Occupazione del governo brasiliano affinche’ venisse riconosciuta la nuova professione di 'ufologo'.

Dal 2007, il Gruppo di Ricerca UFO-Genesis sta conducendo una serie di battaglie contro i vari organismi collegati al Ministero del Lavoro e dell'Occupazione, in modo che venisse ascoltata la loro richiesta in merito alla nuova proposta in modo da essere riconosciuta la professione di Ufologo attraverso la registrazione all’albo di questa nuova figura professionale. Finalmente, dopo sette anni, questa iniziativa sembra prendere forma ottenendo un certo sostegno politico diventando in questo modo un progetto fattibile. Allo stato attuale la funzione di ufologo non è ben definita, data la quantità di compiti che l'esperto e’ costretto ad assolvere.
Il Gruppo Ufo-Genesis ha discusso con i partner che si occupano dell’argomento UFO il modo su come ottenere una maggiore formazione attraverso l’assolvimento di una serie di compiti e consacrare la fine del processo di riconoscimento della nuova attivita’ professionale riconosciuta finalmente in tutto il paese.

27 dicembre 2014

Strani “Esseri” avvistati all’interno del Vulcano Popocatepetl



Il canale tematico Tercermilenio TV, riporta l’avvistamento di strane presenze dall’aspetto vagamente umano notate aggirarsi lungo le pendici del cratere del vulcano Popocatepetl. La segnalazione e’ stata inoltrata all’emittente TV da una squadra di alpinisti che riferiscono di aver notato quelle strane figure alte circa due metri camminare molto velocemente e in modo insolito all’interno del cratere. Il giornalista messicano Yohanan Diaz, famoso per essere un investigatore UFO si e’ subito occupato del caso dopo aver ascoltato il famoso alpinista Guillermo Vidales il quale riferisce che nei primi giorni di dicembre,mentre era impegnato in una escursione sul vulcano insieme al suo gruppo di alpinisti appartenenti al soccorso alpino locale, degli strani esseri dall’aspetto esile venivano notati mentre si aggiravano tra le rocce laviche. 
L’alpinista riferisce che l’accesso al cratere e’ vietato per via dell’estrema pericolosita’ del vulcano ed e’ consentito solo ai ricercatori opportunatamente accompagnati da esperti alpinisti del soccorso alpino. 
Cio’ significa che chiunque si fosse recato all’interno del cratere non rientrava in questa categoria, soprattutto perche’ questi “intrusi” sembravano risaliree muoversi molto velocemente lungo le ripide pendici del vulcano. 
L’alpinista Guillermo Vidales riferisce al ricercatore Yohanan Diaz di aver notato delle grandi impronte che sulla parte posteriore erano caratterizzate da un foro come se fossero state impresse da una specie di appiglio presumebilmente appartenente a uno di questi inquietanti esseri che nonostante le temperature estremamente elevate erano privi di tute di protezione. 
Per maggiori informazioni in merito a questa “curiosa” notizia date un occhiata al video sottostante.



Ufo sigariforme avvistato durante l’Aurora Boreale


Queste splendide immagini che ritraggono la recente aurora boreale manifestatisi il giorno di Natale, non solo offrono dei suggestivi effetti luminosi provocati dalle particelle solari, ma anche uno strano oggetto a forma di sigaro che vola nel cielo irradiato da bellissime luci. L'aurora è un fenomeno naturale causato dall'interazione di particelle cariche (protoni ed elettroni) di origine solare (vento solare) che interagiscono con la ionosfera terrestre. Tali particelle eccitano gli atomi dell'atmosfera che diseccitandosi in seguito emettono luce di varie lunghezze d'onda. A causa della geometria del campo magnetico terrestre, le aurore sono visibili in due ristrette fasce attorno ai poli magnetici dellaTerra, dette ovali aurorali.



24 dicembre 2014

Auguri di un Felice e Sereno Natale 2014



Salvatore Giusa

Telescopio dell'osservatorio di Mauna Kea rileva un oggetto cilindrico fare ingresso nell’atmosfera terrestre


Lunedi, 14 Dicembre 2014, un telescopio scientifico ha filmato un oggetto cilindrico mentre entra a forte velocita’ nella nostra atmosfera il cui aspetto a forma di sigaro e le caratteristiche sono davvero insolite per essere considerato un comune detrito spaziale come molti potrebbero sostenere.

Quel giorno, intorno alle ore 03:55, un telescopio dell'osservatorio di Mauna Kea (che si trova nello Stato delle Hawaii) ha catturato qualcosa di veramente inspiegabile. Un oggetto volante non identificato, lungo e piuttosto sottile, è apparso a circa 14 000 piedi sopra il famoso vulcano dell'isola .
Questo anomalo oggetto si muoveva ad una velocità inimmaginabile lasciando dietro di se’ una scia di vapore bianco. Non mi risulta, fino a prova contraria,che i corpi celesti che di solito impattono con la Terra hanno una forma cilindrica. Che cosa potrebbe essere allora? Un aereo commerciale? La solita distorsione dei pixel provocata da qualche riflesso sulla lente della fotocamera?



21 dicembre 2014

NEW MEXICO: TESTIMONE DIVULGA LE FOTO DI DUE AVVISTAMENTI UFO.

Due avvistamenti in quattro mesi. E’ il bilancio di quanto osservato da un casuale testimone che, negli ultimi giorni, ha voluto rendere pubblica la sua duplice esperienza.

Il primo avvistamento risale all’aprile di quest’anno: l’uomo si trovava a Carlsbad, nelle immediate vicinanze di una piattaforma petrolifera quando, intorno alle 22:00 nota la presenza nel cielo di un oggetto luminoso posto a circa ½ miglio di distanza e ad un’altezza compresa tra i 300 ed i 500 metri. L’oggetto è discoidale e presenta una cupola nella parte superiore che emana una luce blu e bianca. Scambiato inizialmente per un elicottero, l’oggetto si libra sulla verticale dell’installazione senza però emettere alcun rumore. L’uomo ha tutto il tempo di prendere il suo cellulare e scattare alcune foto all’oggetto (foto A e B) che rimane visibile per 3 o 4 minuti prima di scomparire con un lampo. L’evento è stato osservato anche da altri testimoni i quali hanno però deciso di non parlare per timore di subire conseguenze.

Quattro mesi dopo (siamo ad agosto), in pieno giorno, l’uomo osserva e fotografa un altro oggetto luminoso (foto C e D) che non emette alcun rumore e provoca nell’uomo il timore di un tentativo di rapimento. L’oggetto però come appare, così scompare in un batter d’occhio lasciando il testimone incredulo per aver vissuto un’altra incredibile esperienza.



RUSSIA: STRANE SCIE CIRCOLARI SULLA CITTA' DI BIISK.


Misteriose scie di forma circolare sono state notate e fotografate da diversi testimoni nel cielo della città di Biisk, nella Russia meridionale. Una di essi in particolare, la trentenne Elisha Ponomaryov, ha poi divulgato alcune immagini che in breve tempo hanno fatto il giro del web. La testimone ha raccontato che “era mattina presto ed in strada c’erano ancora poche persone. Mi sono resa conto che tutti i passanti stavano guardando in alto ed è allora che ho visto quegli strani anelli. Non ho idea di cosa li abbia provocati, ma ho preso alcune immagini del fenomeno.”

Cosa ha provocato quelle strane scie? Qui iniziano le speculazioni in mancanza, almeno per ora, di una spiegazione scientifica.

Alcuni testimoni infatti, nelle ore immediatamente successive, hanno riportato di aver visto nelle prime ore del mattino alcune sfere di colore giallo intenso che sorvolavano caoticamente la zona creando, come effetto, quegli strani anelli. Ad affermarlo in particolare è una testimone oculare che risponde al nome di Zemfira Bocharova, la quale racconta: “Le ho viste intorno alle 6:25, erano almeno quattro ed una di loro era particolarmente luminosa mentre altre due volavano in parallelo.. ed una altra era più lontana dalle altre tre”. Secondo altre teorie, rimbalzate dai media locali, il fenomeno potrebbe essere stato causato da un mezzo sperimentale o da un satellite lanciato dal vicino cosmodromo di Baikonur, del quale però nessuno ha dato notizia ufficiale.

Qualunque sia la spiegazione reale non v’è dubbio però che si è trattato di una strana anomalia, difficilmente osservabile nei nostri cieli e che nessun commento ufficiale è sinora giunto dalle autorità russe. 


18 dicembre 2014

UFO mutaforma avvistato tramite una telecamera a infrarossi sopra Sydney

Uno strano oggetto 'mutaforma' è stato filmato appena due giorni fa mentra rimaneva in bilico nel cielo sovrastante la citta’ di Sydney. Il filmato e’ stato girato il 14 Dicembre 2014, poco prima delle ore 00:30. Le immagini contenute nel video sottostante mostrano il movimento irregolare di un luminoso oggetto volante (visibile solo tramite infrarossi). Per catturare questo fenomeno paranormale , il testimone ha utilizzato una combinazione di telecamere tra cui una corredata da filtro IR.
In effetti, l'UFO era completamente invisibile a occhio nudo, e solo la sua macchina fotografica è stata in grado di catturare l'oggetto non identificato.
Per gli ufologi, questo tipo di oggetti avrebbero proprio la caratteristica di non essere visibili ad occhio nudo.Questa teoria, condivisa da altri ricercatori, implica che gli UFO che volano sopra di noi tutti i giorni sarebbero molto più numerosi di quanto si possa pensare. Se non e’ una bufala, queste immagini possono costituire un elemento di prova su una vera e propria attività UFO sopra la più grande città australiana?


STUDIO DEL FENOMENO UFO: NASCE L'ASSE FRANCO-CILENO.

Da sinistra: il Generale Ricardo Bermudez (Direttore del CEFAA) e  Michel Scheller (Presidente del 3AF) 


La notizia è oramai ufficiale: l’Association Aéronautique et Astronautique de France (3AF) e il Comité de Estudios de Fenómenos Aéreos Anómalos(CEFAA, l’equivalente cileno) hanno firmato un accordo con il quale daranno vita ad una fattiva collaborazione che riguarderà lo studio approfondito del fenomeno UFO. Si tratta di una linea di intesa senza precedenti e, a dir la verità, abbastanza sorprendente, anche se i due organismi sono comunque tra quelli fattivamente più attivi, attenti ed interessati a questa fenomenologia. Attraverso le loro commissioni ufficiali di studio, riconosciute tra l’altro dai rispettivi governi, i due organismi cercheranno di far luce su quanto accade nel mondo, considerando che si tratta di “un fenomeno reale che può rappresentare un rischio per l’Aeronautica di tutto il globo”. Quello che sarà interessante stabilire saranno ora “le cause e gli effetti” di queste manifestazioni (oramai conclamate) che non possono essere più sottovalutate ma devono essere necessariamente analizzate e svelate pubblicamente.

All’inizio del 2014 il CEFAA aveva già stabilito, a seguito di un vertice con le massime autorità militari e civili del Cile, che gli UFO non sono una minaccia letale per l’umanità ma potrebbero creare qualche problema ai piloti dei velivoli terrestri. Parallelamente, anche il 3AF, nel 2010, era già giunto alle medesime conclusioni, realizzando come il fenomeno fosse concreto e riconoscendo come legittimi i termini contenuti nel famoso Rapporto COMETA (1999), una relazione redatta da un gruppo di militari e scienziati francesi in pensione che, su input del CNES (l’equivalente francese della NASA), condusse un approfondito studio indipendente per determinare se il fenomeno UFO fosse tangibile ed eventualmente di origine extraterrestre. Le conclusioni, per chi non lo sapesse, furono ovviamente il riconoscimento del fenomeno UFO come una realtà di origine non terrestre e l’esistenza di un efferato cover up portato avanti da alcuni governi (in primis quello statunitense) sull’esistenza di tali manifestazioni.

Un aspetto interessante di questa inedita collaborazione, che potrebbe creare forse la vera scintilla per l’anelato “disclosure”, sarà lo scambio in tempo reale di tutte le informazioni che verranno raccolte nei rispettivi paesi di origine nonché il tentativo di giocare un ruolo chiave nello scambio internazionale di dati e di esperienze sul campo degli oggetti volanti non identificati. L’augurio per il prossimo futuro è quello di veder coinvolti attivamente anche gli altri governi del mondo ponendo le condizioni ideali per una diversa considerazione ufficiale di questa importante problematica.



16 dicembre 2014

TOLOSA (FRANCIA) AVVISTAMENTO UFO SOPRA PIAZZA DEL CAMPIDOGLIO



Avvistamento UFO nella città francese di Tolosa nel tardo pomeriggio di domenica 7 dicembre 2014 nella celebre place du Capitole (piazza del Campidoglio) affollata per via di un mercatino di Natale. Numerosi i testimoni che hanno assistito all'evento riportano che l'oggetto è apparso verso le 18.15, il cielo era nuvoloso quando d'un tratto una luce molto luminosa fa la sua comparsa
.Una dei testimoni è Christelle Dos Santos che racconta: "Mi trovavo dietro piazza del Campidoglio, appena fuori l'ufficio turistico. Con la mia famiglia ci siamo messi in fila per entrare nel 'grande chalet di Natale' allestito per le feste. Quella sera c'erano molte persone e non siamo stati gli unici a vedere la misteriosa luce nel cielo". Il padre di lei conferma che la luce sembrava un oggetto a forma di disco volante per via del suo aspetto rotondo e luminoso. Questa misteriosa luce, sempre secondo le affermazioni dell'uomo, sembrava giocare a nascondino sopra gli alberi del Parco de Gaulle spostandosi velocemente in senso orizzontale da destra verso sinistra. Sua figlia è categorica: "La luce era rotonda, e di colore arancione/rosso" e ha avuto il tempo di scattare una foto con il suo cellulare e fare un breve video attraverso il quale si puo’vedere, come l’oggetto lampeggia a intermittenza. Nell'immagine scattata da Christelle l'UFO sembra assumere una forma rettangolare ma l'oggetto era rotondo e ha continuato a muoversi finchè non è scomparso dalla vista.  Questa misteriosa presenza nel cielo di Tolosa è stata segnalata all’istituto di ricerca Francese (Groupe d'Études et d'Informations sur les Phénomènes Aérospatiaux Non-identifiés) GEIPAN in attesa di una loro spiegazione sulla comparsa di quel misterioso oggetto osservato da molti testimoni la sera del 7 dicembre. La notizia è stata riportata sul giornale online ladepeche.fr.


TALLIN (ESTONIA): MOLTEPLICI REPORT SU UNA MISTERIOSA OSSERVAZIONE.

Alcuni media estoni hanno divulgato nelle ultime ore la notizia dell’avvistamento, nel tardo pomeriggio di domenica 14 Dicembre (17.00/17.30 locali), di un fenomeno di origine non identificata osservato nelle zone limitrofe della capitale. Varie testimonianze raccolte nelle ore immediatamente successive all’accaduto, sono state rese note, ma nessuna foto o video è stato al momento reso disponibile se non una semplice ricostruzione dei fatti (foto sopra). Le dichiarazioni su quanto avvenuto giungono da persone che stavano transitando in auto sul tratto autostradale che collega la città di Tallin a quella di Tartu.

Angelica, una delle prima testimoni, racconta così la sua incredibile esperienza: “Stavo guidando ed ho osservato un certo numero di stelle cadenti scendere dal cielo... Poi, all'improvviso, ho visto sul lato sinistro della strada un potente flash provenire dall’alto, un forte bagliore di colore verde che è sceso direttamente dall'alto verso il basso. Ho pensato inizialmente ad una Perseide (sciame meteoritico, ndr), ma la sua luminosità era molto forte. A tale manifestazione sono seguiti altri due bagliori della medesima intensità. Ho cercato allora un punto per fermarmi ed ho visto scendere sopra la foresta un oggetto sconosciuto. Era luminescente e di colore bianco-giallastro, aveva una forma allungata, a mio parere un sigaro di dimensioni commisurate, utilizzando le mie dita, alla lunghezza di cinque centimetri e ad un'altezza di mezzo centimetro. Mi sono chiesta più volte cosa fosse, se potesse trattarsi di un aereo o di una macchina volante convenzionale. L’oggetto è rimasto comunque fermo nel cielo e l’osservazione è durata circa cinque minuti, dopodiché è sparito dietro la foresta. L’autostrada in quel momento era trafficata ed altre macchine, dall’altro lato della strada, si sono fermate ad osservare quanto accadeva nel cielo. Ho provato a scattare alcune foto con il mio cellulare ma non sono riuscita a catturare nessuna immagine.”

Un’altra testimonianza, giunta da una persona che stava percorrendo lo stesso tratto autostradale conferma più o meno quanto osservato. Marika, (questo il suo nome) racconta infatti di aver visto intorno poco dopo le 17.00 “…un grande bagliore di colore verde sfrecciare nel cielo. Ho pensato inizialmente ai fuochi d’artificio ed ho continuato a guidare. Tuttavia, voltandomi all’indietro, ho visto una traiettoria fortemente luminosa che mi ha impressionata. In quel momento ho pensato al passaggio di un grosso meteorite, simile a quello russo (Čeljabinsk, 15 febbraio 2013, ndr) ma poi ho subito scartato tale possibilità. Si è trattato di un fenomeno estremamente luminoso avvenuto nella zona di Viljandi ad una distanza difficile da calcolare”.

Anche Margus (un ulteriore testimone) conferma la strana osservazione: “un sigaro che scendeva verticalmente dal cielo, illuminandolo. L’oggetto era situato a grande distanza ma era ben delineato e sembrava di grandi dimensioni”.

Tutte le testimonianze sembrano quindi concordare e confermare l’effettiva presenza di qualcosa di misterioso durante l’ultimo weekend domenicale. Per parlare di UFO (cioè di oggetto volante non identificato) dovremo però attendere le indicazioni che saranno fornite dall’ente preposto alla sicurezza del volo dell’Estonia, al quale è stato richiesto di fornire il tabulato del traffico aereo presente in zona al momento dell’osservazione e le eventuali valutazioni su quanto riportato dai numerosi testimoni.


UFO a Phoenix nel 1997. Spunta un video di presunta provenienza militare.

Il video è stato ottenuto dal giornalista investigativo David Collins e mostrerebbe velivoli militari nel cielo sopra l’Arizona la notte di uno dei più famosi avvistamenti UFO, quello del mese di marzo del 1997.

Questo presunto documento di provenienza militare, a quanto pare ancora classificato, mostra dei caccia “ingaggiare un velivolo sconosciuto”.Il video di 14 secondi, postato su Youtube (e quanto pare già rimosso – cosi si afferma sul profilo Twitter di David Collins – per “violazione del Codice USA n°18 § 793 – Raccolta, Trasmissione o Perdita di informazioni inerenti la Difesa statunitense), è stato ottenuto in esclusiva dal giornalista stesso, il quale ha un suo blog denominato KWBV News.

David Collins ha immediatamente informato di ciò l’organo di informazione Mirror che, ha di conseguenza, divulgato la notizia.

Il video sarà vero? E se sì, è davvero riferito agli eventi di Phoenix del 13 marzo 1997 e che fu spiegato dai militari come “razzi di segnalazione” inviati da velivoli decollati da una vicina base statunitense?

14 dicembre 2014

NELLA CITTÀ BRASILIANA E’ ESPLOSO QUALCOSA DI ENORME, CON UN FLASH LUMINOSO

I residenti della città brasiliana di Recife sono testimoni di un fenomeno inspiegabile, che durò per cinque secondi. Un flash così intenso che per un breve periodo la notte si è illuminata. I testimoni oculari hanno riferito la presenza di un UFO. Registrato il 15 ottobre.


La maggior parte dei testimoni dalla zona di Recife hanno parlato di una palla di dimensioni colossali, che è esplosa dopo che ha toccato il suolo. Gli scienziati pensano che sia stata una meteora. Tuttavia, nel luogo dell’esplosione non c’è traccia di una caduta.Potrebbe anche essere una palla di fuoco, poiché il rumore dell’esplosione non è stata rilevata. La zona di Recife è piena di proprietari di cani. Nessuno di loro ha menzionato qualche strano comportamento dei loro animali domestici. Quindi non stato neanche un suono con diversa frequenza , non udibile all’uomo. Del fenomeno non c’è ancora una spiegazione scientifica.


ARGENTINA: LUCI NON IDENTIFICATE NEL CIELO.


Diverse luci non identificate sono state osservate da numerosi testimoni di Gualeguaychú, città argentina situata nella provincia di Entre Rios.

L’evento che si è verificato il 22 novembre scorso e si è ripetuto anche qualche giorno fa in una zona balneare locale, è stato divulgato da un gruppo ufologico guidato da un certo Carlos Rieger.

Ecco cosa afferma Rieger nel suo report: “Abbiamo raccolto tutte le testimonianze esistenti, verificato i tempi e registrato l'ora degli eventi più significativi. Non dimentichiamo però che esiste un corridoio aereo sopra la città di Gualeguaychú, nel quale transitano aerei che provengono dal vicino aeroporto, una biforcazione di voli nazionali e internazionali. E possibile osservare il transito di aerei ogni dieci minuti, ma tali luci sono inconfondibili. La luminosità di questo fenomeno è invece diversa. Tutto porta a supporre che si tratti di UFO". Il caso in questione è stato portato all’attenzione dell’intera comunità ufologica argentina nell’ambito di un convegno che si è svolto la scorsa settimana a Máximo Paz, nella provincia di Santa Fe.


"The Royal Society" ammette di aver fatto ricorso a esperimenti di ingegneria climatica

Per chi ha qualche dubbio sulla storia della geoingegneria e sul vero scopo delle scie chimiche forse avra' avuto modo di accorgersi che l’ iniziale ondata di clamore sembra non suscitare piu' l'interesse da parte della gente che con il passare del tempo pare essersi assuefatta passivamente alle conseguenze provocate da queste misteriose irrorazioni nel cielo i cui effetti nocivi presto si ripercuoteranno sull'intero ecosistema della Terra .E’ un dato di fatto che tutto questo ha messo in subbuglio la comunita’scientifica e alcuni membri del governo americano che secondo i sostenitori della "teoria del complotto" avrebbero nascosto le attivita’ segrete condotte sul clima .
Forse gli sforzi dei ricercatori indipendenti hanno permesso che tale divulgazione venisse resa pubblica, se non altro per superare l'ostacolo della negazione assoluta.Il caso in questione è un'ammissione fatta dalla The Royal Society che gli esperimenti di geoingegneria sono discussi per la loro piena implementazione anche in assenza di restrizioni dei criteri.
L'elite, The Royal Society ,per anni ha discusso apertamente su come controllare il clima del pianeta. Nel 2011 la loro propaganda emersa in un comunicato stampa dal titolo " Chi decide ? " è un esercizio apertamente orwelliano sul problema-reazione-soluzione, che naturalmente sostiene la necessità di istituire una cabala costituita da addetti tecnocratici per implementare il potere divino sulle masse minacciate sia dalla loro stessa ignoranza così come da "elementi canaglia" che potrebbero dirottare la manipolazione del tempo attraverso la tecnologia. L’Outlet Mainstream The Verge liquida riecheggiando queste presunte preoccupazioni nel loro articolo del 2013, " Guerre meteorologiche – A chi dovrebbe essere consentito di ingegnerizzare il nostro clima ? " con il sottotitolo, "La geoingegneria potrebbe essere la soluzione finale nella lotta al cambiamento climatico o forse e' solo l'inizio di qualcosa di peggio".
Bisogna fare mente locale sul fatto che vi è ancora un intenso dibattito scientifico sulla legittimità di chi attribuisce il cambiamento climatico a certe attività antropiche, e chi invece guarda a questi tentativi per attirare un consenso pieno.Anche se la storia di cui sopra sembra essere stata diffusa originariamente dalla Associated Press, ciò che non è stato menzionato in nessuno dei punti di cui sopra è il resoconto che indica una linea temporale molto più lunga affinche’ si potesse giungere alla conclusione che la geoingegneria è forse l'unica speranza che ci resta per salvare la terra. 
La Royal Society ha pubblicato un documento nel 2009, che si basava su uno studio condotto nel corso di 12 mesi; i risultati sono sintetizzati con il titolo: "Geoingegneria del clima - Scienza, la classe dirigente e l’incertezza . " 
by Nicholas West © Fonte di riferimento:globalresearch





11 dicembre 2014

Un oggetto circolare scuro si libra sopra la Statua della Liberta’


Lo scorso 10 Dicembre uno strano oggetto circolare di colore scuro e’ stato filmato mentre volava sopra la Statua della Libertà .
La maggior parte degli utenti di YouTube sostengono che non è niente più che un palloncino. Questa teoria potrebbe essere valida se non fosse per il fatto che l’oggetto si ferma a mezz'aria direttamente sopra il punto di riferimento iconico. Un'altra spiegazione potrebbe essere che l'oggetto volante non identificato non e’ altro che un drone di sorveglianza. Se così fosse, si tratta di un tipo di drone mai visto prima che potrebbe essere estremamente pericoloso per gli aeromobili in volo nel cielo affollato sovrastante il porto di New York.
Il video è stato girato da una donna non identificata, probabilmente una turista, che ha fatto notare ad una amica la presenza di quello strano oggetto scuro. Entrambe le donne erano rimaste ugualmente perplesse nel vedere quello strano oggetto dalla strana forma circolare sorvolare Liberty Island, proprio sopra la corona della famosa statua riuscendo comunque ad immortalare l’evento con la videcamera del loro del telefono cellulare. 
L’UFO , che non mostra luci di navigazione, ali o scarico del motore, per un attimo rimane immobile in aria,dimostrando in questo modo che non può essere un semplice palloncino. 
Se la sfera nera è un drone di sorveglianza,allora potrebbe trattarsi di un nuovo tipo di dispositivo a noi sconosciuto che ultimamente sembra spaventare i numerosi piloti di aerei che continuano a segnalare la presenza di strani oggetti volanti mentre sorvolano le aree metropolitane densamente popolate, di solito vicino agli aeroporti molto trafficati .
Nell'ultimo incidente risalente allo scorso mese di Luglio, i funzionari del trasporto aereo del Regno Unito hanno annunciato un'indagine dopo che si e’ rischiata una collisione tra un drone ed un jet passeggeri durante la sua fase di atterraggio presso l'aeroporto di Heathrow . A quanto pare nessun aeroporto è sicuro fino a quando nelle loro vicinanze continua a verificarsi l’intrusione di strani droni volanti , la cui tecnologia diventa estremamente pericolosa se messa nelle mani di appassionati particolarmente irresponsabili. 
Finora, pochissime sono le norme che disciplinano l'uso di droni nelle vicinanze degli aeroporti, o in qualsiasi altro luogo. In ogni caso, c'è sempre la possibilità che questo avvistamento potrebbe essere autentico . Astronavi d'argento sono l'ultima tendenza per quanto riguarda il tipo di avvistamento, insieme con i velivoli triangolari che secondo alcune testimonianze sono in grado di eseguire spericolate e incredibili gesta aeronautiche. 
Finora, questo avvistamento UFO sembra essere il primo caso ad essere filmato in modo perfetto da testimoni occasionali che hanno seguito tutte le manovre di volo di questa misteriosa sfera pulsante di colore scuro. Si tratta di un drone di sorveglianza? Un palloncino meteo? Oppure, è un nuovo tipo di navicella aliena che ci viene a fare visita?


                                                                                    © Fonte Video:Mister Enigma

No, Samantha Cristoforetti non ha visto un Ufo

Lo stupore dell’astronauta durante le fasi di docking alla Stazione spaziale e un misterioso oggetto volante hanno alimentato le speranze degli ufologi. Ma tutto è (facilmente) spiegabile



Chi ha seguito con entusiasmo le fasi del lancio della Soyuz con a bordo la nostra Samantha Cristoforetti, quindi l’attacco della navicella e poi letto le prime emozioni dell’astronauta dopo il suo ingresso nella casa orbitante, ricorda bene lo stupore di@AstroSamantha nel descrivere la visione della Iss poco prima dell’attracco. Stupore condito di esclamazioni di meraviglia, parole come “aliena” e dal fatto di aver visto qualcosa che subito dopo è scomparso. Insomma, gli ingredienti per alimentare il mistero – almeno per gli appassionati del genere – sembravano esserci tutti, e non hanno tardato in Rete a circolare teorie circa il fatto cheCristoforetti avesse visto un ufo. Peccato (per tutti gli ufologi) che non ci fosse nessun ufo fuori dal finestrino della Soyuz (o almeno non in senso stretto del termine).

Ma proviamo a raccontare cos’è che ha alimentato le teorie ufologiche. Prima di tutto (ovvero prima ancora delle parole di Samantha) ci sono state le riprese del docking della Soyuz alla Iss, in cui si vede e si sente qualcosa: prima un misterioso (non così tanto vedremo) oggetto che compare e scompare (intorno al minuto 1:20) e poi l’astronauta che si meraviglia (Oh my God, sembra dire) per qualcosa (intorno al minuto 4:36), prima che il collega Anton Shkaplerov le ricordi che il microfono è aperto e di tornare a concentrarsi sul monitoraggio del docking. Lo avrebbe raccontato la stessa astronauta nel suo primo post dallo Spazio, cosa aveva visto: “mentre mi sono girata lentamente, quando mi sono resa conto di ciò che stavo vedendo, sono stata sopraffatta da puro stupore e gioia: la Stazione Spaziale era lì, ma non era solo una vista qualunque. Gli enormi pannelli solari erano inondati da una fiammata di luce arancione, vivida, calda e quasi aliena”.

Chi avesse letto per intero il post (anche senza aspettare l’ironica smentita sul possibile avvistamento di Ufo da parte di@AstroSamantha, arrivata qualche giorno fa su Twitter) avrebbe trovato subito giustificazione allo stupore dell’astronauta, che scrive in proposito: “Butch mi ha poi detto che aveva sentito il mio stupore nelle comunicazioni radio quando ‘la Stazione è diventata arancione‘. Non lo sapevo, ma apparentemente ci sono solo pochi secondi durante la transizione dal giorno alla notte in cui la Stazione è illuminata da quell’incredibile bagliore arancione. Ed è accaduto esattamente quando ho sbirciato fuori! Mi sento molto fortunata ad avere avuto un primo sguardo così unico del nostro avamposto umano nello Spazio: un benvenuto così bello!”.

Ok, ma allora quell’oggetto misterioso (che apparirebbe anche in un altro video ripreso dalla Stazione?) Il cacciatore di bufale Paolo Attivissimo nel suo blog spiega benissimo anche questo: nessun Ufo, ma solo uno dei tanti oggetti che si staccano dalla Stazione spaziale per effetto degli sbalzi di temperatura prodotti dalla continua esposizione al Sole e all’ombra.


EX PILOTA DIVULGA LA FOTO DI UN AVVISTAMENTO IN VOLO.


L’uomo che vedete nella foto sopra pubblicata si chiama David Hastings ed è un ex pilota civile britannico. Nel 1985 egli fu coinvolto, insieme al suo copilota David Paterson, in un’esperienza incredibile che ricorderà per tutta la vita e che mutò verosimilmente le sue convinzioni personali. Era il 9 settembre del 1985 e i due piloti si trovavano in volo sul deserto del Mojave a bordo di un piccolo Cessna Skymaster. La giornata era splendida, soleggiata e con visibilità ottima. Improvvisamente, la loro attenzione fu catturata dall’apparizione, all’orizzonte, di un puntino luminoso che sembrava procedere velocissimo verso di loro. Pochi istanti dopo, infatti, essi percepirono e videro alla loro sinistra un’enorme ombra apparire sullo stesso piano di volo del Cessna. La misteriosa presenza non era però nitida, non emetteva alcun rumore e procedeva al loro fianco senza alcuna apparente turbolenza. I due piloti increduli, iniziarono a guardarsi chiedendosi cosa stesse realmente accadendo. Entrambe confermarono di percepire qualcosa di oscuro vicino al loro aereo pur non vedendo nitidamente nessun tipo di oggetto. Fu allora che Hastings si alzò velocemente dal suo posto di pilotaggio e corse a prendere una macchina fotografica con la quale scatto due foto verso l’esterno della cabina nelle immediate vicinanze dell’ala del Cessna. Al loro ritorno, all'aeroporto di San Francisco, portarono le foto a sviluppare e videro qualcosa di straordinario che non si sarebbero mai aspettati di vedere: in una delle due immagini c’era infatti un enorme oggetto a forma di sigaro che proseguiva nel loro stesso senso di marcia a poca distanza dal loro aereo. Tra lo stupore iniziale, i due convennero di essere stati molto fortunati a non aver avuto una collisione con quell'oggetto che ritennero reale e di origine sconosciuta. Decisero però di tacere l’evento di non divulgarlo a nessuno per evitare problemi di lavoro e credibilità.

Qui sotto la foto scattata da David Hastings. 



10 dicembre 2014

Fotografate oggi tre sfere di luce a Maasmechelen-Belgio

Una novo avvistamento avvenuto stamattina nei pressi di Maasmechelen-Belgio Questo è quando asserisce il testimone al nostro collaboratore : Era quasi mezzogiorno,mi trovavo in cucina a preparare il pranzo...ad un tratto..guardando dalla finestra..vedo scurirsi il celo sul nord-ovest e ho notato che c'era l'arcobaleno... Allora sono uscita fuori a scattare delle fotografie..ma chissà' perché'.. Non riuscivo a vedere bene ciò' che stavo fotografando.. Il sole si trovava dietro le mie spalle sulla sinistra.. Poi sono rientrata..sempre in cucina... Ormai l'arcobaleno era sparito...ma dopo 5 minuti vedo.. Un elicottero nero.. Svolazzare all'impazzata.. Nello stesso punto dove ho visto l'arcobaleno per cinque  minuti prima..dunque sono uscita di nuovo fuori per riprenderlo con il cell. Ma non ho fatto in tempo a riprenderlo perché' si era spostato verso la sinistra dietro al tetto della casa.. Ho atteso altri 5 minuti.. Ma non ho visto più' niente e cosi' sono rientrata in casa . Dopo circa 45 minuti vado a vedere le foto che avevo scattato dell' arcobaleno e... Ho notato queste luci -sfere bianche. Ed infatti .. Si vedono le 3 sfere.Cosa faceva l'elicottero nero?Sicuramente non era li per caso! Invece possiamo confermare che il mezzo militare era a conoscenza delle sfere e cercava in tutti i modi di intercettarli,copione già visto in tutto il Mondo.



Di Salvatore Giusa

Continua la comparsa di strani oggetti nei pressi del vulcano Popocatépetl


Questo strano oggetto che ricorda molto un aquilone l'ho notato mentre stavo curiosando attraverso la webcam che monitora l'attivita' del famoso vulcano Popocatépetl (Messico). Ora, visto che non e' la prima volta che viene osservato un oggetto simile, vorrei sapere che cavolo e'! Un aquilone? non credo, anche perche' ha una forma molto insolita e il luogo e' particolarmente isolato e impervio per fare giocare i bambini.  Se non e' un dispositivo aereo per il monitoraggio del vulcano allora posso considerarlo un autentico UFO? Chi e' in grado di fornire una risposta a questo mio interrogativo? PS- il frame catturato risale alla sera del 09 Dicembre 2014.

MESSICO: UFO-ORBS SU GUADALAJARA.


ll  Messico è da sempre considerato un luogo speciale, spesso associato ad eventi di natura misteriosa e ad avvistamenti di origine non identificata. L’ultimo di questi eventi, in senso temporale, risale infatti al 6 dicembre scorso ed è stato documentato dalle spettacolari immagini girate da un appassionato skywatcher di Guadalajara. 
Nel video, pubblicato successivamente su Youtube, si osservano infatti le evoluzioni di tre sfere luminose che volano silenziosamente in formazione sopra la città. La testimonianza secondo alcuni esperti, appare verosimile come affidabile risulta essere la persona che ha divulgato le interessanti immagini.

Di seguito il video..




9 dicembre 2014

Straordinaria flottiglia ufo ripresa sopra l’aeroporto di Città del Messico

Vi presentiamo questa straordinaria registrazione video avvenuta il 15 aprile 2014 sopra l’aeroporto di Città del Messico. Lo skywatchers Daniel Sánchez grazie alla sua strumentazione ad infrarossi a catturato alcune flottiglie di ufo transitare ad alta velocità nel cielo soprastante la capitale messicana.
Quello che colpisce di questo filmato è la capacità di questi velivoli di rimanere in perfetta formazione, essi volano con un moto perfettamente sincronizzato senza urtarsi nonostante l’incredibile distanza ravvicinata e la loro impressionante velocità.Sono stati ripresi grazie agli infrarossi poichè ad occhio nudo gli oggetti non erano visibili.

Daniel intervistato a riguardo ha affermato:” Ho fatto fatica a seguirli con la videocamera poichè erano veramente molto veloci”. Dalle analisi al rallenty si notano perfettamente i movimenti coordinati di questi misteriosi oggetti uniti alla perfetta formazione geometrica.



“Non ho mai visto una cosa del genere nonostante abbia oltre 20 anni di osservazioni alle spalle” . Ma Daniel non è stato l’unico a fare questo genere di avvistamenti.L’ultimo in ordine di tempo è avvenuto nella notte del 4 gennaio 2014 Carlos Iban Alba, filmò lo stesso evento sempre in messico ma stavolta nella città di Leon.Anche qui le caratteristiche furono le medesime.Nel filmato che vi proponiamo oltre i due avvistamenti filmati sopra citati potrete trovare altri casi che trattano di ufo in formazione verificatisi negli anni passati.Buona visione!


8 dicembre 2014

La questione Ufo mette in imbarazzo l’astronauta Joseph Acaba

Due anni fa, l’astronauta Joseph Acaba ha accettato di rispondere ad alcune domande in diretta TV. L’intervista condotta da una giornalista della televisione pubblica era in lingua spagnola, ma nonostante la barriera linguistica gli appassionati di UFO hanno rilevato qualcosa di strano nel comportamento adottato dall’astronauta il quale sembrava avere delle difficolta’ nel rispondere ad alcune domande relative alla questione UFO. Dopo che all’ astronauta era stato chiesto se aveva visto qualche UFO durante la sua permanenza nello spazio è subito apparso chiaro che il suo strano atteggiamento era dovuto presumibilmente a uno dei seguenti motivi; 
a) le domande sugli UFO lo facevano sentire a disagio 
b) che semplicemente non riusciva a comprendere appieno ciò che gli veniva chiesto. 
Nel video sottostante sembra che l’astronauta voglia evitare di rispondere alle domande in modo palese facendo supporre di non aver capito simulando una patetica messinscena.Gli appassionati UFO hanno subito interpetrato questo strano atteggiamento omertoso come la prova dell'esistenza degli alieni.
Bisogna essere onesti; questo sembra un classico caso di erronea traduzione visto che nel video l’astronauta Acaba sembra che stesse cercando di capire e interpetrare le domande dell'intervistatore. Naturalmente, come con tutte le cose che hanno a che fare con gli UFO, per molti questa potrebbe essere la prova definitiva che gli UFO non solo esistono, ma sono un segreto del governo. Gli astronauti hanno, in genere, un approccio visivo diretto che vedono gli UFO come soggetto attivo, nonostante il fatto che la ISS è diventata il centro di attenzione da parte di siti specializzati come ufosightingsdaily.




7 dicembre 2014

La Germania Nazista e la “Societa’ degli Uomini Verdi”

Secondo Kasten, la persona più influente nella storia degli UFO ed extraterrestri e' Karl Ernst Haushofer che all'epoca era riuscito a mescolare le idee "ultra nazionaliste, militariste e fasciste" tipiche dei Dragoni Neri giapponesi (Black Dragons) con l'occulto che nel 1918 pervadeva la Thule Society,un organizzazione di stampo razzista che in quel periodo aveva sviluppato un tipo di pensiero molto avanzato se paragonato ai giorni nostri.

"E 'ormai noto a tutti che a partire dal 1933 gli ingegneri aeronautici tedeschi stavano lavorando su alcuni dispositivi antigravitazionali ," ha dichiarato Kasten. "Gia’ nel 1945 avevano sviluppato un sofisticato dispositivo dalla forma circolare in grado di volare a quote molto elevate e con una velocità incredibile avvalendosi di una tecnologia di propulsione elettromagnetica . " 
In gran parte l’ispirazione nazista si era basata dai fondamenti di una piccola setta buddista monastica ritenuta custode di occulti segreti e poteri magici. 
I Draghi Verdi, una Società segreta riportata anche dalla cabala,avrebbero insegnato ai militaristi tedeschi il potere magico del viaggio astrale e il modo di raggiungere il "mondo del serpente", una razza di rettiliani chiamati NEGAS. "Questi esseri si nascondono in un enorme complesso artificiale costituito da sette livelli di enormi caverne e tunnel che si sviluppano in profondità", ha dichiarato Kasten. Gli insegnamenti dei Draghi Verdi ha portato alla diffusione della dottrina nazista contro la razza ariana. 
L'ESPANSIONE DI Götterdämmerung 
La Germania nazista sperava di riscattarsi in un Quarto Reich avvalendosi della Wunderwaffee,(Crepuscolo degli Dei), e del dispositivo Haunebu I e II, che poi venne perfezionato negli Stati Uniti attraverso un programma spaziale integrato. Tra il 1930 e 1940 alcuni di questi componenti vennero spediti nella sonza di Neuschwabenland (Nuova Svevia) un luogo segreto rivendicato dai tedeschi e tenuto nascosto tra i chiacci dell’ Antartide. 
Prima che finisse la guerra la “Neun Berlin” ospitava una comunità di circa quarantamila civili e alcuni equipaggi composti da tedeschi e giapponesi alcuni dei quali tentarono nel 1945 di portare a termine una missione suicida su Marte. Nel 1947, un armata guidata dal compianto Ammiraglio Richard E. Byrd, incaricato di schiacciare l'operazione nazista, venne intercettata da alcuni dischi volanti nazisti. "Sono certo che il Terzo Reich e’ riuscito a sopravvivere nascondendosi in Antartide dove avrebbero avuto la possibilita' di perfezionare i loro dischi volanti", ha dichiarato Kasten. Con lo schianto del disco volante in New Mexico nel 1947 (così come in altri posti), sembrava essere arrivata l’ora di inventarsi una nuova strategia anche perche’ un alieno catturato precedentemente nel corso di un'operazione condotta dalle forze militari americane era riuscito a contattare il suo pianeta natale affinche'venisse rimpatriato. 
Si ritiene che questo evento epocale abbia portato alla creazione di una sorta di relazione tra il governo americano e “altri” esseri provenienti da mondi lontani, alcuni dei quali riferivano di provenire da Zeta Reticuli, un pianeta del sistema stellare binario. Ulteriori schianti di navicelle aliene e la cattura di entità biologiche extraterrestri (EBE) hanno aperto una nuova era nella nostra storia secondo quanto riportato da Summary, il Libro Rosso, supervisionato da "Anonymous". I racconti degli esseri provenienti da Zeta Reticuli hanno avuto molto seguito nella storia dell’ ufologia (tra questi figura ilsequestro di Betty e Barney Hill e la vicenda di Bob Lazar), secondo i quali tutti questi eventi sono da attribuirsi all'intervento di una razza aliena chiamata i Grigi . 
© Fonte di riferimento:ufodigest



Scienziata dell’Università del Connecticut: “scopriremo alieni artificiali, non omini verdi”

In una intervista apparsa su Daily Mail, Susan Schneider, professore associato di Filosofia alla Università del Connecticut e autrice di molti articoli sulla vita aliena, allineandosi ad altri scienziati come Stephen Hawking, Steven J. Dick, Seth Shostak e Richard Dawkins, ha dichiarato che la vita extraterrestre intelligente con cui, si ipotizza, avremo il primo contatto sarà quella artificiale.

Susan Schneider, che ha lavorato con il dottor Seth Shostak del SETI (Search for Extraterrestrial Intelligence), afferma: “trovare vita microbica non sarebbe così sconvolgente come trovare vita intelligente e questa scoperta potrebbe portare a una sorpresa. Se si guarda alla nostra civiltà, le persone sono sempre più immerse su computer, e possiamo già vedere le tracce di ciò nella nostra cultura“.

“Il silicio è più veloce dei cervelli“, continua. “L’idea è che il nostro cervello sia in realtà abbastanza lento; pensate a come sia difficile ricordare anche un numero telefonico. I ricercatori che si occupano di Intelligenza Artificiale (AI) e la maggior parte delle persone che si occupano di informatica pensano che tra 50 anni l’intelligenza artificiale sarà più intelligente di quella dell’uomo. Sembra quindi che il prossimo passo evolutivo possa essere ‘postbiologico’, una sorta di computer parziale in quanto le persone decideranno di ‘caricare’ (upload) se stessi. Ciò può sembrare un po’ folle, e come filosofo non lo approvo, ma penso che la cosa sia una sorta di modello che molta gente stia iniziando a notare. Gli alieni saranno di gran lunga più avanti di noi e, come sembra, potrebbero essere sofisticate forme di intelligenza artificiale molto più intelligenti di noi. Un qualcosa di sconvolgente, non è vero?“.

Continuando la dottoressa Schneider afferma che ciò non significa necessariamente che il nostro elevarsi ad una razza fondata sulla intelligenza artificiale (AI) venga consolidata su una pietra, e che ci saranno alcune persone che resisteranno a ciò.

“In Nord America gli Amish rifiutano l’uso della tecnologia, e si spera che altri possano pensare alle stesse cose in modo molto rapido”, ha affermato. “Ma“, aggiunge, “non sarei sorpresa se in cinquant’anni avessimo la connessione internet via cavo per il nostro cervello“.

Oltre ad un aspetto di calcolo, un altro limite del nostro cervello è la sua dimensione e vulnerabilità, cosa che indica che una razza più avanzata di noi porterebbe all’estinzione la nostra.

“Il tipo di idea che fluttua intorno alla NASA e al SETI Institute è quella che le più sofisticate civiltà aliene che incontreremo potrebbero non essere biologiche. I nostri cervelli sono limitati alle dimensioni del nostro cranio, ma un computer può occupare una intera città o pianeta. E se avessimo necessità di viaggiare nello Spazio, gli esseri umani non sarebbero molto resistenti. Ma con i computer, non avremmo la stessa minaccia di cui preoccuparsi“.

Secondo la dottoressa Schneider, “tale scoperta potrebbe indicare che il passaggio dal biologico alla macchina è qualcosa che si svolge su altri pianeti, e indicherebbe la direzione ultima che l’umanità ha intrapreso“. E avrebbe un enorme impatto sulla nostra società, “come un romanzo di fantascienza che prende vita“.

La dottoressa Susan Schneider conclude affermando: “In un certo senso, scoprire una vita intelligente basata sulla intelligenza artificiale (AI) potrebbe essere ancora più sorprendente nello scoprire gli omini verdi“.

Sito internet della dottoressa Susan Schneider (link)

Documento dal titolo ‘Alien Minds‘ della dottoressa Susan Schneider in formato Pdf (link)


5 dicembre 2014

INCONTRO RAVVICINATO TRA UN AEREO DI LINEA E UNA SFERA NON IDENTIFICATA



Incontro molto ravvicinato tra un oggetto sferico e un aereo di linea, un ennesimo video tra i tanti che si trovano in oramai in rete e vengono postati dai diretti testimoni. Questo caso è successo a New York qualche tempo fa, ecco il racconto di chi ha assistito ai fatti:“Questo avvistamento UFO è stato registrato da uno dei nostri figli nel nostro cortile di casa, noi abitiamo a New York e Domenica 9 Giugno 2013, mia moglie dopo aver visionato i video registrati dai nostri figli si è accorta della presenza di un oggetto sferico e bianco che passava vicino all’ala dell’aereo.Non crediamo che si possa trattare di insetti o altri volatili, ma questo oggetto sembra essere in alta quota rispetto all’aereo ma sembra sfiorarlo con il rischio di collisione. Abbiamo cercato di capire cosa sia questo oggetto che sembra solido e non un artefatto visivo prodotto da una persona o dalla videocamera. Siamo ancora perplessi…Forse qualche esperto può aiutarci a identificare questo misterioso velivolo, secondo noi questo è un vero e proprio avvistamento UFO e siamo entusiasti di presentare questo filmato". Il video in questione è stato registrato domenica 9 Giugno 2013 da una famiglia di New York. Data la prospettiva, l'oggetto sembra passare a breve distanza dall'ala del Boeing , ma potrebbe anche darsi che in realtà l'oggetto si trovava ad una quota superiore a quella del velivolo civile .
Ad ogni modo. questa è solamente l'ennesima prova che c'è un'aviazione "esterna" che interagisce con la nostra interessando sempre più spesso le rotte dei nostri aerei sia civili che militari... 




 

Milioni di asteroidi assassini minacciano la Terra

Un gruppo di scienziati, tra cui alcuni illustri astronomi di fama internazionale, stanno cercando delle soluzioni su come preparare l’umanita’ ad affrontare una futura apocalisse che potrebbe coinvolgere il nostro pianeta per via dell’approssimarsi di milioni di asteroidi.
Un centinaio di scienziati hanno firmato un manifesto chiamato 'Dichiarazione Asteroid 100x', in base al quale si chiede una maggiore azione affinche’ nel prossimo futuro venisse fronteggiata la potenziale minaccia proveniente da quegliasteroidi in grado di porre fine alla vita sulla Terra.
Gli scienziati come Lord British,l’astronomo Martin Rees e il biologo evoluzionista Richard Dawkins, avvertono la necessità di individuare questi pericolosi asteroidi e di monitorare il loro movimento in modo da difendere il nostro pianeta da disastrose collisioni. 
Per questo motivo, secondo quanto pubblicato dal 'Daily Mail', è opportuno modernizzare i telescopi spaziali e le altre attrezzature appositamente progettate per studiare e prevenire le eventuali minacce provenienti dallo spazio. Gli esperti stimano che un milione di asteroidi (quelli non rilevabili) potrebbero provocare danni significativi alla Terra e all'umanità tra 10.000 anni o giù di lì. Gli scienziati avvertono che questi asteroidi potrebbero entrare nell’atmosfera in qualsiasi momento provocando notevoli danni. 
Al fine di attirare l'attenzione delle persone sul pericolo rappresentato dagli asteroidi, il 30 Giugno 2015 verra’ organizzato un concerto nel corso del quale alcuni personaggi pubblici e cantanti rock si rivolgeranno al pubblico in modo da sensibilizzarlo sulla questione. 



4 dicembre 2014

Strani e inquietanti avvistamenti Ufo nei cieli delle Russia


Nella serata del 23 novembre scorso a Khabarovsk, cittadina situata nella parte più orientale della Russia, si sarebbero verificati degli stranissimi fenomeni subito considerati dai più come dei veri e propri avvistamenti Ufo, segnalati da moltissimi cittadini, alcuni dei quali si sono anche premurati di fare fotografie e video poi prontamente postati online su facebook e Youtube soprattutto. Molti degli abitanti della cittadina che hanno assistito agli strani ed inquietanti eventi hanno poi postato le foto su vari social network fra cui facebook dal quale è partito un vero e proprio tam tam mediatico che ha fatto rimbalzare la notizia degli strani avvistamenti in tutto il Mondo, destando la notevole curiosità degli esperti ufologi che subito hanno iniziato a monitorare a dovere la questione.

Il quotidiano russo Moskovskij Komsomoletsk, il giorno successivo all'evento ha riportato alcune testimonianze di residenti della zona in cui essi mostravano tutta la loro paura e preoccupazione per questo tipo di fenomeno degli avvistamenti che in Russia ultimamente sempre di più si sta verificando anche in zone molto diverse e lontane tra loro. Il fenomeno in questione consisteva, in parole semplici, in strani flash prima bianchi e neri e poi colorati e in qualcosa che si muoveva molto velocemente in maniera molto poco naturale e poco "umana".

Tra l'altro è doveroso segnalare che proprio la cittadina in cui sono avvenuti gli avvistamenti è sede di una grossa fetta dell'industria aeronautica russa e la cosa ha fatto pensare a molti scettici che si tratti semplicemente di qualche esperimento probabilmente Top Secret. Quanto detto poc'anzi tuttavia non scoraggia ufologi e complottisti, i quali vedono in questo ennesimo avvistamento l'ennesima prova dell'esistenza degli alieni che secondo le loro teorie i governi di tutto il mondo ci nascondono. Naturalmente le autorità non si esprimono sul "fenomeno" è ciò maggiormente accresce la curiosità di tutti coloro che studiano e si occupano di tali misteriosi fenomeni.


Archivio