29 maggio 2014

Incontro ravvicinato con un Jet passeggeri o viceversa?


Londra. Un nuovo video che mostra un incontro ravvicinato avvenuto tra un aereo passeggeri e un oggetto metallico dalla forma discoidale è stato pubblicato da UFOvni2012·attraverso la popolare piattaforma per la condivisione video di YouTube. Questo oggetto metallico ripreso dal finestrino dell’aereo non assomiglia in alcun modo agli aeromobili che conosciamo oggi soprattutto per il fatto che esso sembra stazionare a una certa distanza dall'aereo di linea. Sempre più spesso vengono segnalati misteriosi oggetti a forma di disco dal personale dell’aviazione civile. Si tratta forse di un drone? se così fosse chi e’ quel cretino da farlo volare così vicino all’aereo mettendo a rischio la sicurezza del volo?Il video e’ stato registrato in Inghilterra (Londra) il mattino del 25 maggio 2014.


28 maggio 2014

Australia, aereo charter DHC-8 evita la collisione con un oggetto non identificato


Un oggetto non identificato è stato evitato da un velivolo civile nel marzo scorso. Il portale Tgcom, riporta la notizia delle conclusioni delle indagini su un aereo charter DHC-8, partito da Kambalda, nel sud-ovest del Paese, per raggiungere Perth, che avrebbe evitato uno scontro frontale contro un oggetto non identificato, di "forma cilindrica e di colore grigio", grazie alla manovra dei due piloti. Il velivolo stava volando a 3.800 piedi di altezza, in una zona militare. Dopo due mesi e oltre di indagine non è stato possibile ricostruire esattamente l'origine dell'oggetto individuato e scansato dal DHC-8. Il Dipartimento per la Sicurezza dei Trasporti (Tsb) australiano ha pubblicato nel suo sito ufficiale le conclusioni dell'inchiesta che hanno fatto emergere che nessun volo è stato autorizzato dai militari e che non ci sono altre ipotesi verosimili che possano aiutare a definire completamente il mistero.

Entità traslucente ripresa in diretta dalla Cam della ISS



Interessante filmato di un'entità trasparente catturata in diretta streaming dalla stazione spaziale della NASA.
Invece di velivoli extraterrestri, alcuni UFO possono effettivamente essere delle entità biologiche, esseri viventi che normalmente abitano il vuoto cosmico. 

ISS Diretta Streaming HD Cam: www.ustream.tv / channel / live-iss-stream


27 maggio 2014

UFO E ALIENI A CASERTA

CARLO DI LITTA PRESENTA: UFO E ALIENI A CASERTA. Evento Speciale a Caserta Venerdì 30 Maggio 2014 ALLE ORE 21 presso il kingston.club in Piazza Parrocchia, San Nicola la Strada (Caserta). Per la prima volta a Caserta interviene il Presidente del Centro Ufologico Siciliano, Salvatore Giusa ; che condividerà Video e Foto Top Secret. PRENOTATEVI!



Salvatore Giusa


Quarto Avvistamento UFO segnalato la scorsa settimana su Barcellona (Spagna)


Un nuovo video girato a Barcellona mostra quello che sembra essere un UFO mentre staziona immobile sopra la città.
Questo è il quarto avvistamento verificatosi la scorsa settimana nella citta’ di Barcellona il quale viene avvalorato dal video sottostante.La sua forma a disco suggerisce che potrebbe essere correlato agli altri avvistamenti segnalati in tutta la Spagna. Diverse segnalazioni di oggetti volanti dalla forma discoidale sono state riportate la settimana scorsa soprattutto in Spagna e Messico. Quando le condizioni meteorologiche lo permettono soprattutto se il cielo e’ sereno il numero di avvistamenti aumenta notevolmente per cui risulta difficile all’occhio umano di mettere a fuoco questi strani oggetti. 


© Fonte Video: UFOVNI

24 maggio 2014

Australia, ufo nel cielo accanto a un aereo Virgin? (foto)


SYDNEY – Ufo in volo  sui cieli dell’Australia? Un fotografo ha catturato nel 2009 delle foto con un paio di oggetti non identificati che volano  vicino alla traiettoria di volo di un aereo passeggeri. A scattare le immagini a Bondi Beach, famosa spiaggia australiana vicina a Sydney, è il fotografo Dan Toomey. Le foto che immortalano questi presunti ufo, sono state scattate mentre stava cercando di riprendere un temporale che stava arrivando sulla costa.
Dopo aver scattato le foto, Toomey ha ingrandito le immagini sul suo computer. “‘Dopo averle ingrandite, mi sono chiesto: Cosa sono questi oggetti?’ Nelle fotografie scattate nel 2009, si vedono questi oggetti volare accanto ad una aereo della Virgin Blue. In questi anni, Toomey ha cercato di dare una spiegazione a quanto visto ma non ha avuto successo. Nessuno a saputo capire se, invece che degli ufo, fossero solo degli uccelli o magari dei piccoli droni. “E’ possibile che siano degli uccelli o degli insetti, ma nessuno mi ha dato la certezza” ha concluso Toomey.


23 maggio 2014

La NASA ammette che gli extraterrestri ci visitano?

Sta creando scalpore la notizia, veicolata da molti organi di stampa internazionali, che la Terra sia stata visitata da esseri intelligenti extraterrestri e che la stessa ammissione sia stata fatta, addirittura, dalla NASA. Ma andiamo con ordine. Lo spunto di questa presunta “rivelazione” è la pubblicazione di un libro gratuito, composto da 300 pagine, dal titolo Archaeology, Antropology, and Interstellar Communication, edito da Douglas A. Vakoch – direttore dello Interstellar Message Composition presso l’istituto SETI, nonché professore al Dipartimento di Psicologia presso il California Institute of Integral Studies – che include scritti di vari scienziati che affrontano la questione della comunicazione extraterrestre tra passato, presente e futuro. Nel libro citato, dove si forniscono delle potenziali soluzioni che possano tornare utili in futuro, più o meno, prossimo, c’è una frase che ha creato una certa vibrazione tra gli addetti ai lavori e tra gli appassionati del settore. La frase proviene da William Edmondson, cattedratico presso l’Università di Birmingham con interessi di ricerca riguardanti argomenti come la linguistica, interazione uomo-computer e nuove strategie e metodi dell’analisi dei dati nella ricerca SETI. Il cattedratico afferma, nel capitolo Constraints on Message Construction for Communication with Extraterrestrial Intelligence, riferendosi all’arte rupestre sulla Terra che: “(…) Sappiamo molto poco o nulla sul significato di queste iscrizioni, per quale motivo furono create, o chi le fece. A tutti gli effetti, potrebbero essere state fatte da extraterrestri (…)“. Come sappiamo una frase, seppur interessante, non dice nulla di concreto perché dobbiamo vedere il contesto completo dal quale è stata estrapolata. William Edmondson si riferisce in concreto al problema della sinossi, ossia l’attribuzione del significato da dare agli artefatti – in fattispecie nel contesto archeologico ed antropologico – e l’organizzazione sistematica dei manufatti (linguaggio). Ciò perché i significati che si danno ai simboli sono soltanto delle interpretazioni, seppur altamente plausibili. Proprio per questo motivo, William Edmondson cita la cosiddetta “arte rupestre”, la quale si compone di modelli o forme tagliate nella roccia migliaia di anni fa. Come esempio si rifà all’arte rupestre proveniente da Doddington Moor, Northumbria, in Inghilterra. Qui sono state scoperte migliaia di incisioni rupestri, risalenti al Neolitico e alla prima Età del Bronzo e che risalgono ad un periodo che va da 6.000 ai 3.500 anni fa. Molte incisioni rappresentano spirali, cerchi concentrici che hanno una propria tridimensionalità. Ed è qui che Edmondson, supponendo che l’intelletto di una ipotetica intelligenza extraterrestre, attraverso la cognizione e la semantica, possa utilizzare la non comunicazione linguistica ma bensì cercare altri modi per contattarci, cita l’esempio dell’arte rupestre in Inghilterra da dove è stata estrapolata una frase ad effetto come quella riportata frettolosamente da organi di stampa distratti.

Infatti, la frase poi continua e dice: “(…) Fino a che non troviamo una esegesi leggibile di quel prodotto nel periodo in cui è stato fatto, non saremo mai in grado di dire con certezza quali sono i modelli di significato (…)“. Quindi non si escludono sì gli extraterrestri, ma solo in base ai dati frammentari e insufficienti per il periodo in questione e in base alle decine di interpretazioni scientifiche che si danno in generale ai simboli rupestri. Un conto è dire “i simboli sono stati fatti dagli extraterrestri” (come riportato da molti organi di informazione giornalistica che hanno riportato – colpevolmente – una frase tagliata), un conto è però dire “potrebbero essere stati fatti dagli extraterrestri, salvo che”….eccetera, eccetera. Una affermazione provata e concreta è completamente diversa da un condizionale e da una probabilità, sia essa più o meno plausibile.
Quindi, si può dire “nulla di nuovo sotto il sole”.

Ufo; una avanzata tecnolgia intraterrestre


La credenza più popolare è che gli UFO sono delle navicelle spaziali pilotate da alieni provenienti dallo spazio. Ma un'altra valida teoria che non viene mai considerata è quella che afferma che gli UFO potrebbero provenire dalla terra.Invece di essere extraterrestri, gli alieni potrebbero essere intraterrestri - una specie che è sempre stata sulla Terra e che si è evoluta insieme con l'homo sapiens, nonostante che rappresenta una specie di gran lunga superiore.Questi intraterrestri sono così superiori a noi che ci è quasi impossibile comprendere la loro esistenza. Tutto quello che sappiamo di loro sono scorci fugaci di luci nel cielo, occasionali e bizzarriincontri tra gli esseri umani e i cosiddetti alieni e altri fenomeni inspiegabili.Provate ad immaginare un gruppo di scimmie allo stato selvatico che vedono per la prima volta degli esseri umani.Poiché il proprio livello di coscienza è così limitata, non possono comprendere che noi esseri umani siamo diversi da qualsiasi altro tipo di animale. 
Le scimmie non sanno darsi una spiegazione quando vedono un jet un elicottero o una macchina, visto che nulla nella loro coscienza gli consente di spiegare queste cose incredibili.Una scimmia può pensare ad un aereo come a una sorta di un gigantesco e magico uccello. Esse si riferiscono ad esso con il livello di comprensione che hanno sul loro ambiente.Ora, provate a pensare a un essere umano che incontra un UFO.Per noi un UFO sembra essere un qualche tipo di aeromobile meccanico anche se la loro vera natura può essere molto diversa da una navicella spaziale come quando un uccello viene scambiato per un aeroplano.Come la scimmia, noi non abbiamo livelli avanzati di coscienza per cui abbiamo bisogno di comprendere la vera natura di un UFO.
Naturalmente come esseri umani abbiamo la tendenza a fare delle ipotesi molto egoiste considerandoci la specie più evoluta . Tendiamo a a fare l'affermazione audace che Dio, il supremo architetto di tutto l'universo, ci ha creati a sua immagine!Non è affatto strano considerare che siamo solo un altro anello di una grande catena di specie, molte delle quali vivono sotto di noi, e altre al di sopra delle nostre teste. Le persone che sostengono la teoria ultraterrena sottolineano che degli esseri soprannaturali apparentemente superiori agli esseri umani sono stati segnalati nel corso della storia.
In epoche precedenti, sono stati chiamati, 

Dei 
angeli 
orchi 
fate 
piccolo popolo 
demoni, altro ancora.

La Bibbia è piena di riferimenti di creature soprannaturali, tra cui i giganti, di"ruote" che volano nel cielo da cui emergono le creature incredibili, e altro ancora.Ma i riferimenti ai dischi volanti sono stati registrati secoli prima i testi della Bibbia. I disegni rupestri risalenti al 30.000 aC mostrano numerosi dischi nel cielo, molto simili ai moderni UFO.Alcuni ricercatori UFO hanno sottolineato le sorprendenti somiglianze dei moderni UFO a quella di elfi, fate e al "piccolo popolo" famosi nel folklore di molte culture.Le fate sono ben note per rapire le persone, la stessa irritante abitudine degli alieni . 
Le persone che sono rapite denunciano episodi di missing time, un fenomeno molto simile al time-lapse segnalati da persone rapite e poi tornati dal "paese delle fate".Le fate, come gli alieni moderni, tendono ad essere creature con grandi occhi magici. Molti rapporti di rapimento alieno includono anche "delle canne" utilizzate per paralizzare i rapiti, proprio come le fate brandiscono le loro "bacchette magiche".Uno dei più interessanti confronti tra alieni e le fate è che entrambi sono interessati a rubare i neonati. 
Una delle attività più comuni delle fate è quella di rapire i bambini dalle loro culle, e, talvolta, la loro sostituzione avvien con un doppione, o "changeling", come vengono talvolta chiamati.Una gran parte della moderna letteratura UFO vede coinvolti gli alieni nel rapimento delle donne, solo per togliere e prendere il bambino non ancora nato fuori del grembo materno.Chiaramente, sia gli occupanti degli UFO che le fate hanno una forte affinità per nel rubare un bambino.Le fate sono strettamente associate con la natura, proprio come gli alieni moderni che mostrano anche una certa ossessione per le questioni ambientali. Uno degli scenari più comuni di abduction aliene la gente viene costretta a guardare delle "immagini" che mostrano il degrado ambientale provocato dalla moderna civiltà umana.Gli alieni dopo avere dato loro una lezione sulle tematiche ambientali rilasciano i rapiti. 
Se gli alieni sono veramente una specie superiore della terra molto più evoluta rispetto alla nostra, sarebbe opportuno ipotizzare che essi sono molto preoccupati di un'altra specie intenzionata a distruggere il pianeta.Ma allora si potrebbe chiedere, perché gli extraterrestri non intervengono direttamente in modo da "gestire" gli esseri umani ,la fauna selvatica, compresi gli scimpanzé e altri grandi primati? I teorici della civiltà ultraterrena rispondono: 
Proprio come gli esseri umani, la cattura e la marchiatura delle varie specie animali, gli addotti UFO riportano esperienze di estrema somiglianza.Molte persone riferiscono di essere stati "taggati" durante le loro spaventose sessioni subite su un tavolo operatorio . Alcuni di questi "impianti" sono stati recuperati e sottoposti agli esami di risonanza magnetica, il cui mistero rimane ancora inspiegabile.E 'anche possibile che gli extraterrestri comprendono ed operano all'interno di livelli più elevati di dimensione che noi sperimentiamo a livello umano. Una scimmia non avrebbe mai potuto capire che il tempo e lo spazio sono in realtà due parti della stessa dimensione, come gli scienziati hanno scoperto. I matematici ci dicono che esistono molte dimensioni aggiuntive della realtà - dimensioni che solo le menti più brillanti dei matematici possono intravedere attraverso i numeri, anche se non possono provare psicologicamente in modo significativo. 
Se gli extraterrestri possono esistere "al di sopra" o "al di là" dello spazio-tempo, significa che ci possono facilmente vedere, ingannare e manipolare la nostra esistenza, mentre noi non possiamo vederli affatto, o solo in modo più rozzo, o forse solo quando ci permettono di vederli.Immaginate quando su un orso viene sparato un dardo drogato da un elicottero in bilico sopra di lui. Immaginate il terrore dell'orso nel vedere il bizzarro mostro volante e il rumore e le luci che vengono emesse dal velivolo.Ora immaginate cosa possa pensare l'orso nel vedere degli esseri strani uscire dal mostro volante. Gli esseri strani (gli uomini) guardano dentro la bocca dell’orso e applicano un marchio sul suo orecchio per poi lasciarlo andare. Perché?
Come può un orso capire o interpretare il significato di questo incidente sul suo livello di coscienza? Gli esseri umani sono molto più avanzati e superiori per cercare di comprendere l’incomprensibile.È così difficile credere che il continuo e apparentemente incomprensibile fenomeno degli UFO e le loro attività sono le azioni di una specie terrestre molto avanzata e superiore rispetto agli esseri umani?
Basta chiedere a un orso o a una scimmia.

22 maggio 2014

Scienziato aerospaziale russo ; il 3% sono oggetti provenienti da civiltà extraterrestri


Il professor Valery P. Burdakov scomparso il 22 aprile 2014 aveva ottenuto un dottorato diricerca nelle scienze tecniche ed era un distinto scienziato russo co-autore di un libro molto popolare “Razzi del futuro”.


Valery P. Burdakov conosceva personalmente molti di coloro che avevano costruito i missili balistici sovietici e pianificato il programma russo per l’esplorazione spaziale .Per 32 anni, Valery P. Burdakov aveva lavorato nel design bureau di Korolyov e guidato lo sviluppo di diverse generazioni di missili balistici, veicoli di lancio, satelliti scientifici, militari e per le comunicazioni, sonde interplanetarie e veicoli spaziali con equipaggio. 
Presso l'Istituto dell’aviazione Valery P. Burdakov aveva anche partecipato alla creazione dello shuttle Energiy-Buran.Egli è stato autore di più di 400 opere che trattavano le scienze ingegneristiche: monografie, articoli, invenzioni e brevetti, manuali per l'ingegneria aerospaziale, economia, energia e termodinamica.Nel corso della sua carriera, il professor Burdakov aveva spesso incontrato e comunicato con i cosmonauti sovietici e russi. 
Aveva imparato molto da loro, ottenendo anche delle informazioni su alcune esperienze molto particolari.Il professor Burdakov aveva studiato gli UFO per oltre 60 anni ed era contro la pseudoscienza e le bufale. Egli credeva che il 97% di tutte le storie sugli alieni erano delle frottole. 
Ciò nonostante lo scienziato riteneva che il 3% sono autentici messaggi provenienti da civiltà extraterrestri per cui li dovremmo prendere in considerazione molto seriamente.Nell'ottobre del 1996, il professor Burdakov pubblicò le sue memorie in Anomaliya Magazine (da non confondere con il giornale ANOMALIYA) di Mosca. Tra i numerosi materiali e informazioni il Professore Burdakov aveva portato alla luce due fatti molto significativi.Il primo rivelava l'interesse di Stalin per l’ ufologia.Il secondo riguardava Sergey Korolyov che era stato convocato e informato su richiesta del compagno Stalin che c'era bisogno di lui al Cremlino.Al Cremlino Korolyov veniva coadiuvato e assistito da due traduttrici femminili che entro il termine di tre giorni dovevano tradurre e leggere una pila di giornali stranieri, libri, e altre pubblicazioni sull'argomento Ufo. In quel periodo si vociferava che un "disco volante" era stato catturato nei pressi di Roswell, New Mexico. 
Nella pila di carte, Korolyov aveva esaminato molti materiali pubblicati, così come numerose testimonianze documentarie. Tra i materiali vi erano anche alcune segnalazioni di avvistamenti UFO sopra l'URSS, per cui Korolyov chiese se poteva prendere tutto il materiale in modo da esaminarlo con calma presso la propria abitazione e consultare dei specialisti. 
Stalin respinse tale richiesta fornendo a Korolyov un appartamento speciale presso il Cremlino appositamente adattato per il suo lavoro . Dopo pochi giorni Korolyov venne nuovamente convocato davanti al dittatore Stalin che chiese una sua opinione in merito al fenomeno UFO .Lo scienziato dichiarò che gli UFO non appartengono ad armamenti di guerra di qualche potenziale avversario e non costituiscono una seria minaccia per il paese.
Tuttavia, il fenomeno in sé non esiste, ha aggiunto Korolyov.Stalin lo ringraziò e disse che altri esperti erano del parere simile tra cui gli illuminati della scienza come Kurchatov, Topchiyev, e Keldish che avevano condotto delle analisi simili.La seconda informazione aveva a che fare con il fallimento della missione Phobos del 1989.Valery Burdakov condusse delle indagini dirette circa la perdita della sonda Phobos 2, e discusse la questione con i progettisti originari del progetto e con quelli che avevano testato il veicolo spaziale. Insospettito dalle spiegazioni ufficiali, il professor Burdakov mise in dubbio la serie di strani eventi che portarono alla distruzione di Phobos 2. Egli non sapeva nulla delle immagini fotografiche scattate da Phobos 2, e non era a conoscenza che alcune persone in Occidente avevano discusso le possibili ragioni sulla scomparsa della sonda. 
Il professore azzardò una ipotesi: se Marte è abitato, gli esseri intelligenti ivi presenti potrebbero aver posto un dispositivo sulla superficie della loro piccola luna per scopi di osservazione costante. Di conseguenza, a suo parere, questi esseri sarebbero intervenuti disattivando la sonda.Le opinioni di Burdakov sono state espresse in un articolo pubblicato nel 1992 sulla rivista russa Quant.

La Grande macchia rossa di Giove sta scomparendo?


La Grande Macchia Rossa di Giove sta diventando sempre più piccola. Più vasta della Terra per dimensioni, la caratteristica distintiva del gigante del nostro sistema solare pare si stia restringendo sempre di più fino a raggiungere una forma quasi circolare. A scoprirlo le osservazioni detelescopio spaziale Hubble.Inizialmente ovale, la macchia rossa è una tempesta anticiclonica vorticosa il cui diametro oggi si aggira attorno ai 16mila km. Dal 1930, gli astronomi ne stanno seguendo il ridimensionamento. Le osservazioni storiche effettuate dalla fine del 1800 hanno calcolato che la tempesta doveva essere grande 40.225 km sul suo asse longitudinale.
Ma le sonde Voyager 1 e Voyager 2 della Nasa, durante il loro volo ravvicinato a Giove nel 1979, si accorsero che la Grande Macchia Rossa misurava 23.330 km. Qualche anno dopo, nel 1995 una foto scattata da Hubble mostrò che l'asse longitudinale della macchia era sceso ulteriormente fino a raggiungere il diametro di 21mila km mentre l'ultima misura prima di questa risaliva al 2009 ed era pari a circa 18mila km.
Ma cosa sta accadendo? Al momento solo ipotesi. Ciò che è certo è che a partire dal 2012, le osservazioni amatoriali hanno rivelato un notevole aumento del tasso col quale la macchia si sta riducendo – quasi un km all'anno - cambiando la sua forma da ovale a circolare.
“Nelle nostre nuove osservazioni risultano vortici molto piccoli che si stanno alimentando nella tempesta “, ha detto Amy Simon del Nasa Goddard Space Flight Center di Greenbelt. “Abbiamo ipotizzato che essi possono essere responsabili di questo cambiamento accelerato alterando le dinamiche interne e l'energia della Grande Macchia Rossa”.

La Grande Macchia Rossa condivide alcune caratteristiche con gli uragani sulla Terra , tra cui i movimenti circolari e i forti venti. A differenza di un uragano, però, essa ruota in senso antiorario. La macchia rossa è anche un sistema ad alta pressione in cui l'aria sale al contrario degli uragani che sono invece sono sistemi a bassa pressione. Uno dei motivi per cui la tempesta di Giove potrebbe essere durata così a lungo è che non vi è alcuna superficie solida che ne diminuisce l'energia. Gli uragani, invece, perdono forza quando raggiungono terra.
All'interno della macchia rossa, i venti possono raggiungere i 650 kmh di velocità. La causa esatta della colore rosso è ancora un mistero. Una delle teorie riguarda il fatto che il materiale tirato verso l'alto dall'atmosfera di Giove diventa rosso quando viene raggiunto dalla luce solare ma questo colore cambia. Non è sempre brillante ma alcune volte è molto più chiaro.
Francesca Mancuso

20 maggio 2014

Uno strano oggetto dalla forma triangolare avvistato nei cieli di Vasto(Italia)


La scorsa Domenica 18 Maggio 2014 il web è stato invaso da numerose segnalazioni inoltrate dai cittadini di Vasto (Ch) i quali si sono resi testimoni dell’avvistamento di un luminoso oggetto volante non identificato. I testimoni riferiscono che l’oggetto e’ stato visto dalla Loggia Ambling intorno alle ore 20,00 mentre a Vasto Marina veniva osservato nel cielo un oggetto scuro dalla forma triangolare il quale si librava lentamente diventando sempre’ più luminoso man mano che si avvicinava. Alcuni testimoni riferisco che alcuni di questi oggetti erano contornati da diverse luci . Le foto scattate dai testimoni non hanno permesso di distinguere bene l’oggetto per via dell'oscurità.L’immagine di cui sopra e’ stata pubblicata su quiquotidiano.it per cui non proviene direttamente dalle persone che hanno assistito all’evento. Qualora qualche testimone fosse in possesso delle immagini originali dell’oggetto,gli autori di questo blog sarebbero felici di condividerle con gli altri utenti.

19 maggio 2014

Il Boeing 777 del volo MH370 sarebbe stato abbattuto, secondo l’autore del libro"Flight MH370: The Mystery"

Il primo libro sulla scomparsa dell’aereo di linea malese, "Flight MH370 - il Mistero " sarà in vendita il prossimo Lunedi, 71 giorni dopo che l'aereo passeggeri era svanito inspiegabilmente dai schermi radar.Dopo aver studiato varie teorie, l'autore è giunto alla conclusione che l'aereo potrebbe essere stato abbattuto. L’anglo-americano Nigel Cawthorne autore del libro "Flight MH370 - il Mistero ", cita fonti anonime che suggeriscono che era stata condotta della disinformazione in modo da dirigere e concentrare le ricerche in luoghi sbagliati, secondo quanto riferito dal giornale The Sun-Herald. L'autore di oltre 150 libri, Nigel Cawthorne non fornisce risposte ai numerosi interrogativi, ma presenta invece delle "teorie" su quello che potrebbe essere accaduto l'8 marzo 2014.Pubblicato a Sydney dalla casa editrice NewSouth Book, il libro cita un reclamo presentato dal neozelandese Mike McKay che riferisce di aver visto l'8 marzo un aereo in fiamme dalla piattaforma petrolifera dove stava lavorando nel Golfo della Thailandia , lo stesso giorno in cui l’aereo è scomparso. Questo ha dichiarato la casa editrice NewSouth Book nella sua edizione online attraverso la quale l'autore del libro ritiene che il velivolo sarebbe stato abbattuto accidentalmente durante un'esercitazione militare che aveva coinvolto le forze thailandesi e americane nel Mar Cinese Meridionale. Successivamente i soccorritori sarebbero stati dirottati in un’altra direzione in modo che non venissero a conoscenza dell’ erroneo abbattimento dell’aereo.

                                                                      Nigel Cawthorne

Nigel Cawthorne sostiene che i paesi coinvolti avrebbero inviato i ricercatori nella direzione sbagliata con lo scopo di coprire le tracce della sciagura."Dopo tutto, nessun relitto è stato trovato nel sud dell'Oceano Indiano, che, di per sé, è già un particolare sospetto." Questo non è il primo volo che viene abbattuto accidentalmente . Queste cose accadono soprattutto nelle zone dove avvengono delle esercitazioni militari. Nessuno vuole un altro Lockerbie (l'abbattimento nel 1988 del volo 103 della Pan Am da parte di terroristi), quindi coloro che sono coinvolti avrebbero tutte le ragioni per tacere sull'incidente." 
Egli suggerisce che se la "scatola nera" dell'aereo non è stata mai trovata potrebbe essere un trucco perpetrato da coloro che sono coinvolti nell’ insabbiamento in modo da nascondere la verità su quanto accaduto.

17 maggio 2014

John Mack, il Film



Dopo una trattativa di quattro anni, i diritti dell'incredibile storia vera del Professore e premio Pulitzer Dr. John Mack di Harvard, sono stati concessi a MakeMagic Productions   per un film importante in via sviluppo. Il lungometraggio John Mack è basato sulla vera storia di John Mack, il cui mondo va in frantumi quando il suo lavoro con persone che affermavano di essere rapite dagli alieni, lo ha portato ad una conclusione sconvolgente: non mentivano e non erano pazzi. La sua dichiarazione ha fatto notizia in tutto il mondo e ha portato all'avvio di un'indagine segreta nel tentativo di screditarlo e spogliarlo della sua reputazione e del suo mandato - la prima volta nella storia dell'università di Harvard. Crediamo che la storia del dottor Mack sia di grande valore per il mondo - come intrattenimento e non solo. C'è vivo interesse a Hollywood per fare un film sul lavoro di John Mack con gli addotti. Allora perché stiamo chiedendo il vostro aiuto ? Perché abbiamo scelto di lavorare al di fuori dello studio system, mentre sviluppiamo la sceneggiatura. Sentiamo la responsabilità verso il Dr. Mack, la sua famiglia e i rapiti stessi, di garantire che la storia di John Mack sia gestita con cura e integrità. Il vostro contributo aiuterà a garantire questo. Visitate la campagna 







 

16 maggio 2014

Il razzo russo Proton-M abbattuto da un Ufo?


Il razzo, che trasportava un satellite di comunicazione, è stato lanciato all'inizio del Venerdì Santo, ma ha smesso di funzionare a 160 km (100 miglia) sopra la terra, ha riferito in un comunicato l’agenzia spaziale Roskosmos.
L'agenzia ha dichiarato che sta studiando la causa del fallimento del lancio e che il razzo si e’ totalmente disintegrato nello spazio, significando che nessun frammenti cadrà a terra.L'Express-AM4R sarebbe stato il più avanzato e potente satellite della Russia. Russia Today ha riferito che l'incidente è stato probabilmente provocato dalla rottura del motore del terzo stadio del razzo che si è verificata ad un'altitudine di 161 chilometri a causa della deviazione di " Proton -M " dalla sua traiettoria di volo. ha riferito Oleg Ostapenko, il capo della agenzia spaziale russa Roscosmos . "La causa esatta è difficile da stabilire immediatamente se non prima di aver studiato la telemetria. 
Le informazioni preliminari indicano un calo di pressione di un motore direttivo del terzo stadio del razzo ", ha aggiunto Oleg Ostapenko. Tutti gli altri lanci dei razzi Proton-tipo saranno sospesi presso il centro spaziale di Baikonur in Kazakistan, fino a quando non verrà determinato il motivo dell’incidente.
Una commissione speciale dell'Agenzia spaziale federale russa sarà incaricata di indagare sulle cause dello schianto.E 'chiaro che la dichiarazione di cui sopra è una cover-up per nascondere la vera causa dell'incidente del razzo Proton-M.

Guarda il video seguente e vedrai che un UFO (o eventualmente un dispositivo controllato a distanza dall'uomo) abbatte il razzo Proton.


Scoperto un nuovo esopianeta a distanza record dalla sua stella


Scoperto un nuovo pianeta alieno da record. A stupire è infatti l'enorme distanza dalla sua stella. Si chiama GU Psc b ed è stato individuato da un gruppo di ricerca internazionale. Osservato direttamente grazie alle nuove tecniche di imaging, esso ha conquistato il record dipianeta più lontano dal suo sole mai scoperto.Prendiamo la distanza tra la Terra e il Sole e moltiplichiamola per 2.000. È questo lo spazio che separa il pianeta GU Psc b dalla stella madre GU Psc, nella costellazione dei Pesci. Data questa distanza, occorrono circa 80.000 anni terrestri affinché il corpo celeste possa fare un'orbita completa intorno alla sua stella, l'equivalente del nostro anno.
I ricercatori hanno anche approfittato della grande distanza tra il pianeta e la sua stella per ottenere le immagini combinando le osservazioni dell'Osservatorio Mont-Mégantic(OMM), il Canada - France- Hawaii Telescope (CFHT), il WM Keck Observatory e i Gemini North and South Observatories.
Confrontando le immagini ottenute in diverse lunghezze d'onda, gli strumenti sono stati in grado di rilevare correttamente la posizione del pianeta.
“I pianeti sono molto più brillanti se visti agli infrarossi piuttosto che nella luce visibile, perché la loro temperatura superficiale è più bassa rispetto ad altre stelle”, ha detto Marie-Eve Naud, studente di dottorato del Dipartimento di Fisica della Université de Montréal. “Questo ci ha permesso di identificare GU Psc b”.
Osservare un pianeta a volte non basta per determinarne direttamente la massa. Al contrario, i ricercatori utilizzano i modelli teorici di evoluzione planetaria per determinarne le caratteristiche. Lo spettro della luce di GU Psc b ottenuto dall'Osservatorio Gemini alle Hawaii è stato confrontato con tali modelli per calcolarne la temperatura, pari a circa 800° C. Conoscendone l'età grazie alla sua posizione rispetto ad AB Doradus, il team è stato in grado di determinarne la sua massa, che è 9-13 volte quella di Giove.
Nei prossimi anni, gli astrofisici sperano di individuare pianeti simili ma molto più vicini alle loro stelle ma la vicinanza di questi pianeti alle loro stelle li renderà molto più difficile da osservare. GU Psc b è quindi un modello per una migliore comprensione di questi oggetti.
GU Psc b è un vero dono della natura. La grande distanza che lo separa dalla sua stella permette di essere studiata a fondo con una varietà di strumenti, e ciò fornirà una migliore comprensione dei pianeti extrasolari giganti in generale”, ha concluso René Doyon, che ha collaborato alla ricerca.
Francesca Mancuso

Evitata all’ultimo secondo una collisione in volo con un aeromobile sconosciuto



20 secondi prima del decollo un altro velivolo sconosciuto era apparso sulla rotta dell'aereo che stava per lasciare la pista. Un pilota della compagnia aerea Azul ha dovuto frenare bruscamente l'aereo al momento del decollo per evitare la collisione con il misterioso aeromobile che volava sopra l’ aeroporto Aracaju, Sergipe "Brazil".Il volo era partito alle ore 12.35 dello scorso Mercoledì 14 Maggio ed era diretto a Maceio, Alagoas. Secondo il rapporto del pilota dell’aereo passeggeri , se non fosse stata adottata quella misura di emergenza, l'aereo si sarebbe schiantato 20 secondi dopo il decollo. Uno dei passeggeri sul volo della compagnia Azul, Alagoas Luciano Cabral, aveva filmato il momento in cui il pilota spiega il motivo che lo ha costretto a prendere la decisione di interrompere il decollo. 
Il pilota spiega nel video che l'aeromobile sopra di lui non era visibile e solo il sistema Traffic Collision Avoidance (TCAS) aveva identificato la sua presenza di consentendo all'equipaggio di evitare la collisione. 
L'apparecchiatura, che comunica con gli altri aeromobili, informa il pilota sulle procedure da adottare per evitare una collisione. Appena l'aereo sconosciuto si era avvicinato in prossimità del volo Azul, la soluzione ottimale veniva adottata dal master Traffic Collision Avoidance che impostava il freno del velivolo. “(L'aereo) si trovava a circa 120 metri sopra di noi a un chilometro di distanza dalla nostra posizione di volo.La fortuna ha voluto che l’aereo non ci ha colpito 20 secondi dopo il decollo", ha dichiarato il pilota.
"Così abbiamo dovuto interrompere il decollo.Questa è una decisione che deve essere presa molto rapidamente. "
Conflitto di traffico.
In una dichiarazione, il pilota del volo Azul ha detto di aver abortito il decollo dopo aver ricevuto l'indicazione di un potenziale conflitto di traffico, perché dalla torre di controllo veniva registrata la presenza di altri aerei lungo il suo percorso.Dopo essere stato ispezionato dai tecnici il velivolo e’ stato autorizzato a prendere il volo con un ritardo di un'ora. La società si è scusata con i passeggeri per gli eventuali disagi e ha sottolineato che l'azione era di carattere "preventivo". L'Air Force Brasiliana, responsabile del controllo del traffico aereo, non è riuscita a fornire una spiegazione sull'incidente, per cui il caso rimane aperto visto che non si conosce che tipo di aeromobile ha provocato questo incidente. L'aeroporto è operativo con una pista ridotta di soli 450 metri , vale a dire che idonea solo per gli atterraggi e decolli che non superino i 1.750 metri. 

COMUNICATO STAMPA:
Sao Paulo, 15 Maggio 2014 - "L'Azul Linhas Aéreas Brasileiras riferisce che l'aereo del volo 4101, in partenza da Maceio e diretto a Aracaju è stato costretto dal suo equipaggio a interrompere il suo decollo dopo aver ricevuto l'indicazione di un potenziale conflitto di traffico a causa della presenza di altri aeromobili sconosciuti che intralciavano il suo percorso. Dopo l'incidente, l'aereo è tornato al terminale dove è stato successivamente controllato dai tecnici per la manutenzione e rilasciato per il volo con un ritardo di un'ora.La notizia è diventata virale nei social network e nei media in cui ha guadagnato molta importanza.Tuttavia si precisa che non vi è alcuna conferma ufficiale che questo incidente è legato a un UFO.Tutti attendono l'identificazione del velivolo che ha quasi provocato una collisione con l'aereo di linea della Blue.


14 maggio 2014

I bambini verdi di Woolpit; leggenda urbana o realtà ?


  
The Green Children di Woolpit, una storia fantastica che potrebbe nascondere molte verità, ed essere legata alla esistenza di vita extraterrestre male interpretata in passato dall'ignoranza e l'incomprensione. Nel XII secolo, durante il caotico regno del re Stefano di Blois, qualcosa di strano è accaduto nel villaggio di Woolpit, Suffolk. Mentre i mietitori lavoravano nei campi durante il periodo del raccolto,due bambini emersero dai pozzi usati per cacciare i lupi. I bambini, un fratello e una sorella, indossavano degli strani abiti colorati ma quello che li rendeva davvero speciali era il colore verde della loro pelle. Secondo i racconti dell'epoca, i bambini avrebbero vagato per i campi perplessi fino a quando non furono scoperti da alcuni mietitori che li portarono in città ove una folla incuriosita si raccolse rapidamente intorno a loro per interrogarli senza che nessuno fosse in grado di comprendere la strana lingua che parlavano.

In seguito, i bambini furono portati al cospetto di Sir Richard de Calne,un proprietario terriero che godeva di una certa autorità nella zona. Per diversi giorni i bambini rifiutarono ogni sorta di cibo, anche se era evidente che erano affamati. Infine,dopo molti tentativi, furono offerti ai bambini dei piselli crudi che  mangiarono in fretta. 

Per diversi mesi, i piselli, divenne il loro unico pasto fino a quando non furono in grado di iniziare a mangiare del pane e altri alimenti. Il ragazzo, che sembrava essere il più' piccolo dei due, si ammalò e morì prima che fosse passato un anno dal loro arrivo in città. La bambina invece fu più' fortunata; crebbe forte e trascorse il resto della sua vita in quel luogo. Con il trascorrere del tempo, il colore verde della pelle della bambina svani' assumendo l'aspetto simile a quello delle persone normali. In seguito, la bambina si adatto' alla nuova vita venendo battezzata. Dopo questo evento la sua condotta divenne oscena e licenziosa e per diversi anni presto' i suoi servizi presso la casa di Sir Richard fino a quando sposo' un uomo di nome King Lynn di Norfolk.

Dopo aver imparato l'inglese la bambina comincio' a rispondere alle frequenti domande sulla sua origine le cui risposte erano sempre piuttosto vaghe e non facevano altro che aumentare il mistero sulla sua provenienza. Secondo la versione fornita dalla bambina, ella proveniva da un posto chiamato Terra di San Martin, dove non c'era il sole ma solo un crepuscolo permanente, e dove tutte le persone erano come lei, con la pelle di colore verde. La ragazza fu in grado di fornire le indicazioni esatte del luogo da cui proveniva e della Terra di San Martin, ma da quando si accorse dell'esistenza di un altro paese molto più luminoso al di là di un "grande fiume", preferì' stabilirsi tra gli "umani" che vivevano in superficie, rifiutando di far ritorno al luogo di origine.

Papa: “il Sacramento anche agli extraterrestri”



Se domani venisse una spedizione di marziani, per esempio, e alcuni di loro venissero da noi, ecco… marziani, no? Verdi, con quel naso lungo e le orecchie grandi, come vengono dipinti dai bambini … E uno dicesse: ‘Ma, io voglio il Battesimo!’. Cosa accadrebbe?’. Papa Francesco ha fatto questo esempio paradossale per ricordare la ‘crisi interna’ vissuta dalla Chiesa antica quando si pose il problema di battezzare i gentili, cioe’ persone che chiedevano di diventare cristiani senza essere stati ebrei e circoncisi.


11 maggio 2014

LA CENSURA DEL FILM "ANNUNAKI": A CHI DAVA FASTIDIO?


Nel 2005 sono iniziati i lavori su una trilogia di film sulla antica civilta’ degli Anunnaki … ma dopo pochi mesi è successo qualcosa, e il progetto è stato chiuso. Il film non è mai uscito. Tutte le immagini, i video e le informazioni sono stati banditi da internet. L’account di posta elettronica di Jon Gress, il regista, è stato chiuso. Quasi ogni traccia della produzione del film è stato rimosso da Internet, tra cui l’intervista con il regista del film, Jon Gress - che è stato recentemente assunto da Google. 

Il sito ufficiale del film è scomparso. Come mai?


Ultima intevista che ha rilasciato il regista prima di sparire:

“Questo è il primo film in cui oggettivamente si può dimostrare come i Sumeri sono stati influenzati e diventarono improvvisamente civiltà più avanzata al mondo. Molte persone ancora non sanno che c’erano macchine volanti sulla Terra, molto prima che gli egiziani avevano raggiunto il loro apice. La scrittura cuneiforme improvvisamente comparve in molte parti del mondo. 

La conoscenza avanzata delle stelle, l’agricoltura, l’allevamento di bestiame e anche la struttura sociale è stata introdotta al genere umano da civiltà avanzate extraterrestri. Questo film mostra come è stata scritta la storia e di come dovrebbe essere stato scritto tutto molto prima. La storia dietro la trilogia è vera, reale. L’evidenza è impressionante. 

Se questo film fosse arrivato nelle sale cinematografiche avrebbe rovesciato il monoteismo occidentale e cestinato la teoria di Darwin quindi Non c’è da stupirsi  che il progetto è stato chiuso.


Un cacciatore di alieni afferma; 1 persona su 4 è stata rapita dagli alieni ostili


Derrel Sims, cacciatore di alieni di Houston,
Secondo il cacciatore di alieni Derrel Sims questi esseri non sono amichevoli come molti credono. L’insolita affermazione è stata fatta durante la seconda stagione della serie televisiva “Scoprire gli Alieni” trasmessa dalla rete Discovery .


Derrel Sims, ha testato in Texas le sue nuove attrezzature per la visione notturna che prossimamente gli serviranno per dare la caccia agli UFO .Jolene Ray Harrington un suo collaboratore ha riferito che è molto probabile che ci sarà una seconda stagione grazie a questi nuovi strumenti . 
"Non abbiamo ancora ricevuto l’autorizzazione, ma sembra che probabilmente ci sarà un altro gruppo di spettacoli che avranno come tema il fenomeno UFO", ha dichiarato Harrington. Derrel Sims è uno dei quattro investigatori alieni che fanno parte dello show che si recano nelle varie località degli Stati Uniti con lo scopo di intervistare i potenziali addotti in modo da ottenere delle informazioni circa la loro esperienza. 
Dall’aspetto sportivo, pieno di quell’energia tipicamente texana, cappello da cowboy, camicia e cravatta e con quattro decenni di esperienza, egli sostiene di essere uno dei maggiori esperti al mondo in grado di affrontare la discussa questione UFO. "La mia prima interazione con queste entità risale a quando avevo 4 anni a Midland, Texas," 
"Sospetto che gli alieni si stanno preparando a una invasione di massa." "Di solito per riconoscere un addotto bisogna innanzitutto vedere se sul suo corpo vi sono dei strani segni che potrebbero avvalorare l’ipotesi di un presunto rapimento alieno, come i tagli, lividi, graffi, grumi, urti, e altri particolari che non hanno senso", ha dichiarato Sims. La prima convinzione di Sims che metteva in dubbio la cordialità degli alieni era stata discussa molto seriamente insieme al suo collega cacciatore di UFO Steven Jones. Ciò nonostante Jones crede che gli alieni sono i nostri amici e che non hanno alcuna intenzione ostile nei nostri confronti. Secondo il parere di Derrel Sims, le persone che la pensano così sono solo vittime di una programmazione aliena per cui si dovrà lavorare molto per arrivare alla verità. "La gente rimarrebbe sconvolta, stordita e sorpresa qualora scoprirebbe quale personaggio appare nella mia lista di presunti addotti", ha dichiarato Sims. 
"Tra tutte queste persone rapite vi sono degli scienziati, della NASA , agenti dell’intelligence e altri che non sto qui ad elencare. Non fa differenza. Puoi essere un genio come un povero Cristo; per loro non fa differenza", ha concluso Sims .Se avete paura di essere stati rapiti, Sims offre un questionario online per aiutarvi a confermare o escludere l’ingerenza extraterrestre dalla vostra vita.Il Cacciatore di alieni di Houston suggerisce anche che qualora una persona rimane fermamente convinta di essere stata rapita allora è molto probabile che qualcuno della sua famiglia possa avere vissuto la stessa esperienza.

 
 

Archivio